Ospedale Vietri, il Sindaco pubblichi la lettera “ufficiale” inviata all’ASREM

Prendiamo atto positivamente dell’appello lanciato dal sindaco di Larino, Pino Puchetti, sulla mancanza di personale all’ospedale Vietri, non sappiamo però se tale atto è stato inviato ai vertici ASREM, oppure se è la solita ammuina proprio a seguito dell’ultimo consiglio comunale, ma andiamo con ordine. Nell’ultima assise civica, il consigliere di opposizione, Franco Rainone, ha accusato il sindaco di essere poco incisivo nei confronti dei vertici politici, e sanitari regionali, nella difesa dell’ospedale, tanto è vero che hanno voluto, come maggioranza, emendare l’emendamento presentato dalle opposizioni in merito proprio a un rilancio del Vietri.

Un consiglio comunale che si ricorderà per le scintille sicuramente, ma anche per essere stato il primo in cui si è parlato più compiutamente di sanità. Ieri sulla pagina Facebook del comune appare l’appello del sindaco affinchè i vertici dell’ASREM provvedano ad aumentare il personale, infermieristico e oss, al Vietri. A molisequattropuntozero.it però non risulta che questa missiva sia stata protocollata all’ASREM, o se è stata effettivamente spedita a chi di dovere. Diciamo questo perchè finora la politica adottata dall’amministrazione comunale è stata quella di “fare prima, poi parlare”, che nella logica potrebbe essere anche accettabile. Resta però il fatto che in questo senso, purtroppo, abbiamo già un precedente e mi riferisco all’oculistica, che l’estate scorsa è stata spostata a Termoli, e che doveva essere una cosa temporanea, ovvero, dopo l’estate sarebbe dovuta tornare a Larino, ma tutti sapete come è andata a finire, anche in quella occasione il sindaco disse che aveva inviato una lettera ai vertici ASREM, che gli avevano assicurato che oculistica sarebbe tornata a Larino, cosi però non è stato, e oggi il Vietri si ritrova senza l’unico reparto in grado di attirare pazienti anche da fuori regione, con una ricaduta anche sull’economia locale. Non solo, se in questo appello il sindaco lancia l’allarme di una seria carenza di personale, cosa che in effetti dovrebbe dire l’ASREM, rischia di generare una serie di aspettative, (cosi come le persone che si sono candidate sul post del comune per un posto da oss), che difficilmente riuscirà a soddisfare, soprattutto perchè non è lui a decidere quanto personale serve e soprattutto chi dovrà andarci a lavorare, qualora l’ASREM decida di potenziare il personale al Vietri. In conclusione chiediamo al sindaco di pubblicare la lettera con la quale chiede all’ASREM di intervenire sulla questione, altrimenti dobbiamo immaginare che si tratti della solita folata di fumo negli occhi dei larinesi, considerando anche il precedente.