Larino, gli “interventi programmati” ma dopo le proteste dei cittadini

La polemica corre sui social, è proprio il caso di dire, l’amministrazione comunale, pressata giustamente da tanti cittadini che vedono, con i loro occhi, disservizi, sporcizia (qualche sera fa in via Cluenzio una coppia di topi, quelli grandi s’intende, passeggiava quasi zampa nella zampa), e altri disservizi, corre ai ripari. Cosi come ha fatto ad esempio per la storia degli autocarri in ristrutturazione, oppure con i cassoni dell’immondizia al centro storico, l’erba alla scuola Novelli tagliata in fretta e furia il pomeriggio stesso che un gruppo di genitori, tramite il nostro sito, si era lamentata, e ultimo ma non per importanza, come ha fatto nel caso della frana in via circonvallazione zona vecchio carcere.

Il sindaco in persona, scrive su facebook che “sono interventi programmati” guarda caso programmati sempre dopo le proteste dei cittadini, ma va bene anche cosi. Proprio sulla frana però sorgono non pochi dubbi, e a sollevarli è il geologo, Pasquale De Notariis, il quale pone delle domande al sindaco e cioè: “se è stato previsto un muro di sostegno per evitare che la frana riprenda il suo corso, portandosi dietro anche le case a monte della strada”. Bisogna precisare che quella frana è stata “censita” dai Vigili del Fuoco e quindi va trattata con attenzione, non solo. Sempre il geologo chiede al sindaco se “ci sia stata una adeguata progettazione per questa opera di sostegno con relative indagini geotecniche e geognostiche, così come da normativa sismica vigente e nel rispetto degli strumenti urbanistici”, chiaramente il sindaco risponde positivamente, il problema però è che sull’albo pretorio del comune non risulta nessun documento, delibera o determina, che affermi questo, per cui a oggi non sappiamo se quella frana è stata messa in sicurezza definitivamente (a noi non sembra cosi) oppure se a seguito delle lamentele dei cittadini sia stata ripulita la carreggiata cosi li facciamo fessi e contenti. E intanto qualche cittadino gli fa pure i complimenti con tanto di applausi.