Larino, festa della Repubblica il messaggio dell’amministrazione comunale

Settantatre anni fa, il Referendum istituzionale decretò la nascita della Repubblica, la cui ricorrenza è la massima festa civile degli Italiani che, in quella occasione, hanno scelto anche i Componenti dell’Assemblea Costituente a cui fu affidato il compito di redigere la nostra Costituzione.

Essa è il libro “sacro” del popolo italiano, la base della DEMOCRAZIA che ogni cittadino può e deve mettere in atto come pilastro della comunità nazionale. Per questa ricorrenza, l’Amministrazione comunale condivide e partecipa con il popolo le varie problematiche del momento: famiglia, giovani, lavoro ed economia. L’impegno è, e sarà, quello di farsi carico di un’azione pubblica concentrata sull’assidua ricerca di soluzioni alle necessità dei cittadini. La riflessione comune tra passato e presente è d’obbligo per la memoria collettiva. La pluralità dei principi costituzionali è garanzia per chiunque voglia attuare quelle regole che ieri, come oggi, rispecchiano idee concrete e programmatiche di un popolo, che, sia pur attraverso vicissitudini tristi, non ha mai perso valori e dignità. La festa della Repubblica è la festa della Costituzione che ha quotidianamente bisogno di essere attuata; è compito di tutti metterci l’impegno, lo spirito e la volontà. L’ Amministrazione comunale augura a tutti buona festa della Repubblica, con l’invito ad una comune riflessione sulla sua straordinaria importanza.