Sanità, mancano quattro milioni di euro Giustini scrive alla Corte dei Conti

Stando a indiscrezioni che circolano nelle ultime ore, il commissario alla sanità, Giustini, ha inviato un esposto alla Corte dei Conti del Molise in merito a quattro milioni di euro mancanti nel bilancio della sanità regionale.

I fatti sono questi: durante il governo Frattura, per ripianare i debiti, che non sono stati affatto ripianati e questa è attualità, hanno deciso all’epoca di aumentare le accise sulla benzina. Tutti a ripetere, ancora oggi, “ma in Molise la benzina costa più delle altre regioni per ripianare il debito della sanità” verissimo. Ma i soldi che Giustini reclama da Toma oggi, sono proprio quelli dell’aumento delle accise, che a quanto sembra non sono presenti e qualcuno, sia i vecchi consiglieri che i nuovi e in molti casi sono gli stessi solo con casacche diverse, dovrà spiegare che fine hanno fatto questi soldi, perchè se non sono stati usati per la sanità in qualche modo sono stati usati, o no? Intanto si prospetta la tegola della Corte dei Conte.