Piano Sanitario regionale 2019 – 2021, San Timoteo e Veneziale verso la chiusura?

Stando alle dichiarazioni di alcuni sindaci del basso Molise, il nuovo Piano Sanitario regionale prevede la chiusura degli ospedali di Termoli e Isernia. Ipotesi non troppo azzardata viste le continue chiusure, o minacce di chiusure di interi reparti.

A tal proposito vorrei ricordare che il Vietri di Larino ha iniziato a morire quando hanno iniziato a chiudere i reparti di ortopedia e ginecologia, da quel momento è iniziato il tracollo. Non solo, quando da Larino l’allora comitato pro Vietri lanciava l’allarme sulla possibile riduzione di reparti anche all’ospedale di Termoli non vennero presi sul serio, intanto oggi ginecologia sta chiudendo e ortopedia è un reparto solo sulla carta, e questa è storia di queste settimane. Se cosi fosse, se la notiza trovasse riscontri nelle Istituzione, aggraverebbe una situazione già al limite, lasciando operativo un solo ospedale regionale, Campobasso, e trasformando gli altri in ambulatori, proprio quello che è successo al Vietri. Fermo restando che ormai da più parti si inizia a mettere in discussione l’esistenza della regione Molise nelle sue Istituzioni, inutili e dannose, questa Regione, non ha più senso di esistere, non ha più senso spendere circa 10 milioni di euro l’anno per pagare i vitalizi agli ex consiglieri regionali e a quelli in carica, bisogna mettere la parola fine al massacro dei molisani.