Larino, il Centro Storico tra mancanza di senso civico e assenza delle Istituzioni

Ieri abbiamo pubblicato un comunicato stampa dell’associazione Larino Civica, che richiama l’attenzione sulla situazione, insostenibile, del centro storico in questo periodo. Attenzione però, e lo diciamo agli stolti che girano sui social, l’associazione Larino Civica da tempo, tramite incontri informali, segnalazioni agli amministratori e via dicendo, interviene su questa tematica, che vuoi o non vuoi va regolamentata. Sappiamo anche noi che questa stagione si chiama “estate” e che rispetto ad altri periodi dell’anno c’è più movimento, più movida come si dice oggi, quindi non c’è bisogno che chi non abita nemmeno a Larino ce lo ricordi, viviamo al centro storico mica siamo dei coglioni! Il problema invece, che nessuno vuole vedere e sentire, è che in questo periodo cadono tutte le regole, manca il senso civico, e su questo sono d’accordo con chi dice che bisogna educare i giovani, benissimo, ma se non lo fanno i genitori chi dovrebbe farlo? Manca il controllo delle Istituzioni, e per Istituzioni intendo ovviamente, l’amministrazione che potrebbe fare molto, e le forze dell’ordine che preferiscono non vedere. Anche in questo caso sono decine le chiamate e le segnalazioni, diciamo cosi, bonarie fatte alle forze dell’ordine, ma secondo voi è giusto che un anziano di 90 anni che non riesce a riposare deve ogni notte, chiamare i Carabinieri? O sarebbe più logico che Amministrazione Comunale e Forze dell’Ordine, insieme programmino controlli e interventi qualora ce ne fosse bisogno? Ecco cosa può fare l’Amministrazione Comunale, mettere allo stesso tavolo amministratori, forze dell’ordine e tutti i soggetti interessati affinché si trovino soluzioni per tutti, e sia ben chiaro, non è che si da la colpa a questa amministrazione, il problema è vecchio e nessuno lo ha mai voluto affrontare seriamente.

I residenti del centro storico sono stufi di vedersi accusare da chi il centro storico lo usa come latrina o sfogatoio dei propri problemi, di essere contro qualsiasi attività, non è cosi, i residenti del centro storico chiedono solo maggior rispetto, delle regole e delle persone, cosi come in qualsiasi posto civile. Ma se la logica è “tanto è estate”, “solo in questo periodo c’è movimento” ecc. ecc. Che facciamo giustifichiamo anche quelli che pippano cocaina in mezzo alla piazza? Cosa tra l’altro successa lo scorso anno, che facciamo giustifichiamo qualsiasi atto vandalico perchè tanto è estate? O vogliamo far diventare questo centro storico un gioiello, come merita. Vi riempite la bocca con il centro storico, bello, meraviglioso, bomboniera e cazzate varie, ma come lo trattate? Come una latrina e basta. Di questo è stufo chi vive nel centro storico, non della movida, che piace a tutti.