Portocannone, Aut Aut Festival partenza col botto

Al via la V edizione dell’Aut Aut Festival ieri, 3 agosto 2019. La rassegna
culturale dedicata agli autori ha fatto il suo esordio nella sua nuova formula,
che vede il coinvolgimento di sei Comuni del Basso Molise, a Portocannone,
ospite l’autore e giornalista Luca Bottura.
Ad aprire la kermesse culturale è stato il presidente della Regione Donato
Toma, giunto a Portocannone proprio per dare il via all’Aut Aut Festival e nel
suo discorso di saluto ha sottolineato come l’Aut Aut Festival abbia meritato di
essere selezionato tra i progetti vincenti del bando regionale ‘Turismo è
cultura’. Il primo cittadino del Comune di Portocannone Giuseppe Caporicci e
l’assessore alla Cultura Cristina Acciaro hanno portato i saluti
dell’amministrazione comunale e accolto l’autore nella splendida cornice del
largo della chiesa del Carmine, location che si è dimostrata ideale per il
format dell’evento regalando intimità e suggestioni ai tantissimi spettatori che
per oltre un’ora hanno ascoltato attentamente, applaudito e sorriso alle
battute dell’autore.


Luca Bottura ha presentato il suo nuovo libro ‘Buonisti un cazzo’ (edito da
Feltrinelli e in uscita in ottobre) e ha dialogato con Valentina Fauzia, ideatrice
e curatrice dell’Aut Aut Festival, di temi di attualità: dal giornalismo alla libertà
di stampa, dalla politica alla satira, alla comunicazione.
Tanti gli spunti offerti da Luca Bottura sull’attuale situazione politica e della
società italiana, momenti di riflessione condivisi dal pubblico che spesso ha
sottolineato le frasi dell’autore con applausi e apprezzamenti.
Dopo quella di ieri sera che è stata un’anteprima, l’Aut Aut Festival continua
nei sei Comuni (oltre a Portocannone) Montecilfone, San Martino in Pensilis,
Termoli, Campomarino e Guglionesi. Il calendario degli eventi sarà reso noto
nel corso di una conferenza stampa che si terrà in Regione la prossima
settimana.