Larino, gli impegni disattesi del Sindaco sul centro storico la denuncia di Larino Civica

Prendiamo atto (come suol dire il Presidente del Consiglio Comunale) che il centro storico di Larino non rientra negli interessi di questa amministrazione, nonostante continuano a dire il contrario. Lo scorso 5 agosto in una riunione presso l’ufficio del Sindaco, Pino Puchetti, l’associazione Larino Civica aveva prospettato al Sindaco stesso e agli assessori Bonomolo e Giardino, la necessità, non più rinviabile, di intervenire fattivamente per mettere un freno alle schifezze che da mesi ormai, si ripetono nelle stradine del centro storico.

Le proposte, molto semplici e molto economiche erano in buona sostanza, illuminare i vicoli più bui, con dei fari, estremamente economici ma che il Comune possiede già, e installare per tutto il periodo estivo, dei bagni in container per evitare che orde di barbari facciano i loro bisogni, tutti i bisogni, dove capita, interventi di tre ore massimo, ma a dodici giorni nulla è stato fatto. Ebbene, nonostante questo e nonostante la buona volontà dell’associazione di trovare soluzioni utili ed economiche, nulla è stato fatto. Il Sindaco e la sua amministrazione antepongono una manciata di voti ai disagi di intere famiglie che hanno firmato una petizione che chiedeva tutto questo. Prendiamo atto che del centro storico non frega nulla a nessun amministratore, e questo è sotto gli occhi di tutti, basta vedere le condizioni in cui versa. Prendiamo atto che a Larino, se hai votato per questa maggioranza vengono a pulirti fin dentro casa, se non hai votato per loro non avrai nulla, nemmeno il saluto degli amministratori. Un centro storico che il vice sindaco, molto coraggiosamente ha definito “meraviglioso” e che in un solo anno l’hanno ridotto a una cloaca maleodorante mettendo a rischio la salute dei cittadini che ci vivono. A questo punto ci rivolgiamo per l’ultima volta al Sindaco, affinchè dia seguito alle promesse fatte lo scorso 5 agosto, ma soprattutto perchè in quanto Sindaco, è il massimo responsabile della salute pubblica della città, oggi, almeno nel centro storico, seriamente a rischio. Dicano apertamente, i signori amministratori, che i vicoli in estate sono dei bagni autorizzati e quindi gli imbecilli possono andare a fare i loro bisogni dove vogliono, ma lo dicano apertamente però. Sinceramente, un menefreghismo di questa portata non l’avevamo mai visto, cittadini che espongono i loro problemi e i loro disagi, vengono derisi dalle “alte cariche comunali” come se fossero dei pazzi visionari, quando tutti sanno cosa succede. Grazie Sindaco e amministratori, grazie di cuore, speriamo vivamente che invece di perdere tempo a rispondere sui social a questo articolo, facciate il vostro dovere e rispettiate gli impegni assunti.