Termoli Bene Comune – Rete della Sinistra aderisce allo sciopero globale per il clima

L’esigenza di azioni immediate e concrete che gli studenti rivendicano da oltre un anno, spinti dall’esempio di Greta Thunberg, viene negata ormai solo da pochi, così come nessuno più mette in dubbio le conclusioni degli scienziati di tutto il mondo.

Ma in questi mesi abbiamo visto pochi passi avanti verso il blocco delle emissioni e il cambiamento reale dello stile di vita che ci sta portando verso un baratro: grandi summit mondiali, grandi dichiarazioni di intenti, ma nulla di serio; e la rabbia nelle parole di Greta davanti all’assemblea dell’ONU esprime molto efficacemente lo sgomento delle giovani generazioni, che si vedono rubare futuro e sogni, di fronte alla protervia dei potenti che continuano a misurare con il metro dei soldi e del profitto il destino di miliardi di persone e dell’unico mondo che abbiamo.

Reagire a tutto questo è un dovere, e per questo venerdì saremo in piazza con i ragazzi di Termoli: non sappiamo se siamo ancora in tempo, ma questa lotta è di quelle a cui non si può sottrarsi; lo stesso ministro dell’Istruzione ha chiamato studenti e docenti alla mobilitazione, dando prova di una lucidità e di una apertura mentale alla quale non eravamo abituati.

Dunque il posto di tutte e tutti, studenti e no, venerdì dalle ore 9.00 è in Piazza Monumento.

Per continuare poi, ognuno nel proprio ruolo e nella vita di tutti i giorni, l’impegno per cambiare stile di vita e costringere i decisori a diminuire le emissioni, eliminare la plastica, fermare i combustibili fossili, rinunciare ai consumi inutili, scegliere di inquinare meno. Ognuno di noi può fare qualcosa, cominciando dal partecipare allo sciopero del clima: e non consideriamo inutile o peggio già persa la lotta per salvare il pianeta.

Nessuno si ritenga assolto o non coinvolto: il nostro tempo è ora!