Cosa aspetta l’onorevole Occhionero a dimettersi?

Lo diciamo con la massima tranquillità del caso, l’Onorevole Occhionero non può e non deve (con un pugnetto di voti oltretutto) rappresentare il basso Molise, ma soprattutto, alla luce dei fatti, non può sedere in Parlamento. Lo diciamo per chi vuole coprire o difendere l’operato della parlamentare, qui si parla di Mafia, della montagna di merda che ha inquinato l’Italia intera, parliamo di comportamenti che hanno a che fare, a piè pari, con Matteo Messina Denaro, ricercato dalle polizie di tutto il mondo, mandante di omicidi efferati, mandante degli omicidi di Falcone e Borsellino, sui quali, Nicosia, il collaboratore della Occhionero, rideva e diceva che erano morti sul lavoro. Ecco, la Occhionero è, inconsapevolmente, complice di questa merda. Non parliamo di regalini sotto forma di tangente, non parliamo di una semplice raccomandazione. Parliamo di pizzini fatti uscire dal 41 bis, e questi pizzini non potevano che contenere condanne a morte, fallimenti di aziende che poi passavano nelle mani dei mafiosi della Sicilia, il tutto su carta intestata della Camera dei Deputati, utilizzati dal collaboratore dell’onorevole Occhionero. Parliamo di tutto questo, parliamo di quella merda che produce morti, feriti, povertà e soggiogamento di intere comunità, e un Deputato della Repubblica non può avere una macchia del genere sul suo mandato. Quindi molisequattropuntozero chiede le dimissioni immediate, senza se e senza ma, dell’Onorevole Occhionero che a questo punto non può che rappresentare se stessa e basta.