Civitacampomarano, Airbnb inaugura “Casa Cuoco”

A partire dal prossimo anno i viaggiatori della piattaforma potranno
soggiornare nella casa del famoso illuminista scoprendo le bellezze del luogo,
tra arte, design e architettura.
Civitacampomarano, 16 novembre 2019 – Airbnb accoglie sulla piattaforma “Casa Cuoco”, la dimora ottocentesca del politico e illuminista italiano Vincenzo Cuoco, inaugurata in occasione di 100 Case 100 Idee, il primo grande evento nazionale sull’ospitalità in casa organizzato dalla community di host Airbnb.
Casa Cuoco a Civitacampomarano diventa oggi la quarta residenza d’artista ad entrare a far parte del progetto di Airbnb Borghi Italiani, realizzato in collaborazione con MiBACT e il
patrocinio di ANCI, che prevede la promozione di 40 borghi italiani e la riqualificazione di quattro edifici pubblici, a Civita di Bagnoregio, Sambuca di Sicilia, Lavenone e Civitacampomarano.
“L’Italia è caratterizzata da piccoli centri, spesso sconosciuti, che sono custodi di
patrimoni culturali, naturalistici e storici di assoluto rilievo”, dice il Sindaco di
Civitacampomarano Paolo Manuele. “Proprio per questo motivo, i piccoli borghi devono
trovare motivi di valorizzazione e proiezione nel futuro, e l’intervento promosso da Airbnb
a Civitacampomarano ne è tangibile testimonianza: l’essere stati scelti da questo
importante player mondiale è per noi motivo di orgoglio e ci deve spronare ancor più a

credere che con queste forme di turismo responsabile, con la cultura e con all’arte,
Civitacampomarano avrà nuova vita e prospettive. Oggi non arriviamo al compimento di qualcosa di estemporaneo, bensì iniziamo un percorso di microeconomia per creare nuova occupazione e far nascere nuove idee in grado di incrementare il potenziale di
crescita del territorio”.


A partire dal prossimo 15 gennaio 2020 i viaggiatori di tutto il mondo potranno godere delle
bellezze del borgo famoso per le numerose opere di street art e soggiornare in un luogo dove
l’arte e l’architettura moderne dialogano con la storicità dell’edificio. Gli interni della casa sono
stati impreziositi dall’installazione di un’opera d’arte dell’artista internazionale Lorenzo Vitturi che,
scelto dalla curatrice Federica Sala per il suo approccio multidisciplinare, ha realizzato
un’installazione a cavallo tra scultura e fotografia dai forti cromatismi, facendosi ispirare
dall’opera di Cuoco e dal borgo stesso.
“Da gennaio, i viaggiatori di tutto il mondo potranno provare l’esperienza unica di
pernottare nella casa di uno dei più importanti illuministi italiani, riscoprendo un territorio
ancora troppo poco conosciuto dal turismo internazionale” commenta Federica
Calcaterra, responsabile comunicazione di Airbnb Italia. “Ringraziamo l’amministrazione
di Civitacampomarano per aver sostenuto l’iniziativa e continueremo anche nel 2020 il
nostro impegno nella promozione di un turismo sostenibile nei borghi del nostro paese”.
In sintonia con l’opera dell’artista anche il progetto architettonico di Eligo Studio, che ha arredato
la casa con la collaborazione di importanti partner maestri del design internazionale quali
Foscarini e F/Art rispettivamente per l’illuminazione della casa e dell’opera d’arte, Smeg per gli
elettrodomestici, Vitra per le sedute e Bitossi Home per l’arredo tavola; e ancora Caparol per la
colorazione delle pareti, ex.t e paradisoterrestre per l’ambiente bagno, cc-tapis e Diesel Living
per la zona notte.
Casa Cuoco è su Airbnb al link http://www.airbnb.it/rooms/39746289 e sarà prenotabile a partire
dal prossimo 15 gennaio 2020.
Airbnb – Fondata nel 2008, Airbnb è una community globale di viaggio con oltre 7 milioni di
soluzioni di soggiorno in 191 paesi e 40.000 Esperienze uniche in oltre 1.000 città. La piattaforma
usa in modo unico la tecnologia per consentire a persone in tutto il mondo di condividere e
mettere a reddito sia i propri immobili, sia le proprie passioni e talenti, a beneficio di un turismo
autentico, inclusivo e sostenibile per gli ospiti e le comunità locali.