Larino l’eterna incompiuta la denuncia del Germoglio

Qualche tempo fa, un nostro articolo aveva creato il famoso “caso marciapiede”, quello che costeggia la Scuola Rosano. Mettendo in risalto alcune irregolarità, avevamo infatti urtato la sensibilità dell’Amministrazione, di tutti coloro che erano legati all’opera e degli “affezionati”; tra articoli di smentita, piccole indagini per scovare l’autore o l’autrice dello scritto, botta e risposta sui social, varie ed eventuali, alla fine, da più parti veniva dichiarato che i lavori non erano ancora terminati, nonostante la rimozione dei cartelli e della rete per impedirne la fruibilità.

Nello specifico, gli amministratori facevano sapere che il famoso palo, che di molto restringe il percorso, doveva essere spostato all’interno del muro di cinta. Nel frattempo, però, sopraggiungeva un fatto nuovo: i lavori del marciapiede opposto venivano bloccati nella parte che inizia subito dopo la discesa, perché il “proprietario” della strada, tale ANAS, non era stato avvisato. Un famoso blog locale, infatti, riportava la notizia della svista: non erano stati richiesti i permessi per costruire il marciapiede. Fatto sta che il palo è ancora al suo posto e nulla è dato sapere sullo sblocco dei lavori. Così, “a occhio”, senza voler entrare nei dettagli tecnici, pare che anche i parcheggi attigui abbiano qualche problema. Un vero peccato, perché il manufatto serviva proprio a tutelare la sicurezza dei passanti, soprattutto dei gruppi di studenti che ogni giorno si recano presso l’Istituto Tecnico Agrario e Geometri. Dunque, attendiamo notizie a riguardo. 

Ma non è tutto. Risposte si attendono anche per l’annosa questione degli “Impianti Sportivi”, oggetto di tante interpellanze, il cui completamento, a detta dell’Assessore competente, o, come qualcun altro suggerisce, “al ramo”, già mesi fa era imminente. Ora, pare che per dicembre, finalmente, dopo una lunghissima attesa, saranno affidati i lavori per la realizzazione della “grande incompiuta”. Sarà vero o qualche “piccolo imprevisto” farà slittare i tempi?. Speriamo che lo spirito natalizio che già aleggia, visto che quest’anno il Piano San Leonardo ha già le sue scintillanti luminarie, compia l’incompiuta. 

                                                                                               Il Germoglio