Attività di prevenzione dei furti in abitazione Controlli a largo raggio dei Carabinieri

 Nella tarda serata di mercoledì e successiva notte del giovedì, i Carabinieri del Comando Compagnia di Bojano, hanno attuano un servizio a largo raggio, volto alla prevenzione e repressione dei reati predatori, con il concentramento in via prioritaria nell’abitato di Bojano, Cercemaggiore e Sepino.

          Se da un lato le attività investigative volte all’individuazione degli autori del furto in abitazione occorso in Cercemaggiore qualche giorno addietro, proseguono ad ampio respiro e si concentrano anche alla ricerca di possibili collegamenti con altri colpi messi a segno in territori limitrofi a quello della Compagnia matesina, dall’altro l’attività preventiva è stata intensificata.

          Le pattuglie impiegate sul territorio sono state dislocate nei punti ritenuti più remunerativi e negli orari risultati più appetibili ai pendolari del furto, anche in ragione delle segnalazioni che continuano a pervenire al numero di emergenza 112. Di fatto uno STOP lo si è imposto.

         Nelle giornate infrasettimanali, il dispositivo è stato incrementato e numerosi sono risultati i controlli effettuati, ancorché le condizioni meteo particolarmente avverse, non hanno consentito in maniera agevole l’attuazione di vari posti di blocco predisposti lungo le principali arterie stradali, alcune delle quali teatri di gravi sinistri stradali nel recente passato.

          Diverse le perquisizioni, sia personali che veicolari effettuate dai vari equipaggi e proprio nel corso di una di queste, un equipaggio dell’Aliquota Operativa, ha rinvenuto nella disponibilità di una giovane donna, una dosa di sostanza stupefacente del tipo cocaina, che le è costata la segnalazione all’Autorità Prefettizia.

          L’attività di prevenzione svolta con l’impiego di 10 pattuglie, ha prodotto ottimi risultati e favorevole riscontro della cittadinanza, specie dei comuni di Cercemaggiore e Sepino.

          I veicoli controllati sono stati 53 e le persone identificate 58, tre delle quali sanzionate per infrazioni al Codice della Strada, e ancora una 

volta sono risultati tutti negativi, invece, i controlli con precursore, volti ad individuare conducenti che avevano abusato di bevande alcoliche. 

          Le attività disposte dal Tenente Edgard Pica, Comandante della Compagnia Carabinieri proseguiranno con costanza e saranno ulteriormente intensificate, rivolgendo la massima attenzione alle fasce più deboli, con particolare riferimento al fenomeno delle truffe in danno di persone sole ed anziane.