Larino, ancora rifiuti alla scuola Rosano il lupo perde il pelo ma non il vizio

Gli amministratori della “s.r.l.” del Comune di Larino hanno il pregio di applicare alla lettera il “salvinismo”, che oggi va tanto di moda. Non fanno nulla, quello che fanno è normale amministrazione, dicono che a Larino è arrivata una montagna di soldi (ma nei fatti non si vede nulla), prendono decisioni senza che i cittadini ne siano informati, insomma tutto quello che faceva Salvini nei pochi (per fortuna) mesi di governo, loro l’hanno trasferito pari pari a Larino.

Il bello è che chiamano bugiardi gli altri, dicendo che questo sito ha il naso più lungo di Pinocchio (scritto dal Sindaco in un post), evidentemente lo fanno avendo molta dimestichezza con Pinocchio….. e vediamo perché.  Poche settimane fa avevamo denunciato la presenza di una vera e propria discarica nell’area della scuola elementare Rosano, una montagna di rifiuti urbani, risultato dello spazzamento delle strade e lo svuotamento dei cestini, nonché dei rifiuti del mercato settimanale. Domenica scorsa, primo dicembre, i nostri informatori (meno male che esistono), hanno fotografato nuovi rifiuti sempre in quell’area e sempre della stessa tipologia, bustoni neri carichi di immondizia e di materiale della raccolta dei cestini e degli eco-dog, cassette della frutta abbandonate alla rinfusa e tanto altro materiale che in quel posto non dovrebbe proprio esserci. La volta scorsa si era provato a mimetizzare i rifiuti con le contemporanee attività di pulizia dei magazzini comunali, e il Sindaco ed il Presidente del Consiglio Comunale – nonché Preside – sostennero che quelli fotografati non erano rifiuti, dichiarando testualmente “nessuna discarica sotto la scuola”, tranne poi mandare immediatamente gli operai a pulire. Ora potete giudicare anche voi dalle foto pubblicate, con la certezza che quel luogo è deputato alla raccolta dei rifiuti, soprattutto di quelli che vengono raccolti quotidianamente in giro per Larino. A questo punto, al posto del Presidente/Preside Vesce saremmo infuriati, visto e considerato che non solo non lo informano, non solo lo prendono per il naso (quelli della sua stessa maggioranza) ma gli fanno scrivere anche una cosa per un’altra.  Insomma, non è che ci fa una bella figura se continuano a scaricare i rifiuti nella scuola. E come mai nessun genitore dice nulla su questo scempio, tra i sempre pronti a pubblicare sui social buste di immondizia abbandonate per strada? Quali paure hanno a dire che sotto la scuola dei loro figli non può esserci una discarica? Che arrivino telefonate e messaggi di rimprovero, o che si possa entrare nella lista dei non-graditi dall’Amministrazione Comunale?