);

Larino, gli acquisti a rialzo del Comune e i cittadini pagano

Che strani accadimenti si verificano nella gestione del Comune di Larino…..

Siamo abituati a fatti contorti, carte che appaiono e scompaiono, lavori fantasma e rifiuti “volatili”, ma sugli acquisti non ci si era ancora cimentati. Servizi civili, determina 277 del 11/11/2019 R. S., impegno di spesa per acquisto due scale a palchetto per il cimitero: la Ditta Geometra Ernesto Vitulli & C. si rende disponibile a fornire i prodotti, al prezzo di euro 1.756,80 iva compresa, il Comune di Larino “accertata la congruità e la convenienza per l’Ente” (testuale frase della determina) acquista le scale e liquida il pagamento con Determinazione Dirigenziale n 13 del 09/01 /2020 a firma del Responsabile Ing. Alfonso Scardera. Ben fatto, le scale erano necessarie, molte persone si trovano in difficoltà nell’avvicinarsi ai loculi posti in alto ed è giusto che siano messi a disposizione strumenti sicuri per la scalata. Scale della ditta Frigerio Carpenterie s.p.a., in alluminio, una modello SCA 6083/10 ed una modello SCA 6083/12, in pratica l’unica differenza è costituita dal numero dei gradini.

Per conoscere meglio le caratteristiche della fornitura abbiamo dato un’occhiata al mercato su internet e senza alcuna difficoltà ci siamo imbattuti, all’istante e senza perdere più di due minuti, nelle medesime scale della medesima ditta. Con un solo piccolo particolare, il prezzo inferiore. Increduli, abbiamo compilato l’ordine di acquisto per gli stessi modelli con la massima semplicità….al costo di euro 1.430,49 iva e trasporto compreso!!!!Esattamente 326,31 euro in meno, che il Comune di Larino avrebbe potuto risparmiare. Ci è venuto spontaneo pensare a chi si è occupato degli accertamenti, ed è ancora una volta il Responsabile dei Servizi Civili, sì, quello della derattizzazione al Centro Storico (per la quale i roditori ancora ringraziano…), dei rifiuti sversati alla Scuola Rosano e della raccolta fantasma a 2.000 euro delle foglie cadute dagli alberi. I “Politici Comunali” hanno sempre dichiarato che dei fatti tecnici se ne occupano i capo servizio, tendendo a scaricare colpe e responsabilità su singole persone, momentaneo parafulmine di ogni problema. Beh, leggendo bene le carte ci siamo fatti un’idea diversa: questa volta la politica non può fare finta di non sapere, le scale sono state acquistate da una Ditta notoriamente legata alla Vice Sindaco, da un Assessorato la cui delega è tenuta dal Sindaco. 326,31 euro sono una cifra che il Comune di Larino avrebbe potuto risparmiare, e forse approfondendo l’indagine di mercato avrebbe risparmiato ancor di più. Qualcuno spiegherà mai ai cittadini cosa sta succedendo in Comune? C’è un elenco di atti pubblici che vede accavallarsi nomi di Amministratori e parenti in determine di forniture, di assunzioni al lavoro, di pratiche sisma 2018, al quale non si riesce a dare una spiegazione logica e tecnica. Speriamo allora che venga fuori la rettitudine della singola persona che, con un sussulto di dignità, ponga la questione morale al di sopra delle poltrone….. Consiglieri, svegliatevi!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *