);

Giornata della Memoria, il messaggio di Francesco Roberti Presidente della Provincia di Campobasso

Ogni anno il 27 gennaio si celebra la Giornata della Memoria. Un appuntamento assolutamente da proporre e sostenere per far capire alle nuove generazioni quel che realmente accadde con la persecuzione degli ebrei da parte dei nazisti durante il secondo conflitto mondiale. Sono tanti gli appuntamenti che in questi giorni vengono dedicati alla Shoah.

Il genocidio, la distruzione che si è abbattuta contro un intero popolo da parte di chi si è sempre sentito superiore senza nessun motivo. Oggi più che mai siamo tenuti a scardinare questo concetto e a ricordare come in virtù di una convinzione folle, migliaia e migliaia di persone persero la vita senza poter garantire un futuro ai propri figli molti dei quali fecero la stessa fine dei genitori. Come sindaco e presidente della provincia di Campobasso sono sensibile a queste tematiche e al ricordo. Dobbiamo con le istituzioni sostenere iniziative che riescano ad abbattere tutti quei muri ideologici che ancor oggi, a volte, vengono innalzati nei confronti di alcune classi sociali e di persone di diversa etnia. Fortunatamente siamo lontani anni luce da quel contesto che migliaia di persone, loro malgrado, hanno vissuto. Nel racconto di alcuni di essi, nel corso degli anni, abbiamo potuto apprendere quel che realmente accadde. Però non basta, bisogna anche capire. Difficile da concepire, impossibile da accettare. E’ stato sicuramente l’evento più catastrofico del secolo scorso, di questo sterminio conosciamo ormai quasi tutto. Proprio per questo, senza retorica, dobbiamo lavorare per eliminare ogni tipo di discriminazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *