);

Larino, “impianti sportivi ancora in alto mare” la denuncia del Germoglio

Riportiamo ai cittadini quanto detto in merito al completamento impianti sportivi durante il dibattito a porte chiuse dell’ultimo Consiglio comunale tenutosi il 14/07/2020.Il sindaco Puchetti e l’ex assessore ai lavori pubblici Bonomolo hanno dichiarato che non è ancora possibile procedere con l’affidamento provvisorio dei lavori alla ditta prima classificata, perché mancherebbe la copertura finanziaria di 355.000,00 € sul complessivo di circa 1.377.697,86 €. Questo perché sembrerebbe che l’ENEL non sia più disposta a versare tale somma come ultima tranche del ristoro pagato al comune all’epoca della realizzazione della centrale Turbogas in zona piane di Larino. Infatti, l’ultima versione della convenzione ENEL-comune prevedeva che l’erogazione dell’ultima tranche sarebbe avvenuta a collaudo dell’opera, quindi dopo l’ultimazione dei lavori.

Pertanto, è stata indetta la gara, ricordiamo a dicembre 2018, senza avere la completa copertura finanziaria. Ora non sappiamo di chi sia la responsabilità di tale grave mancanza, ma ci chiediamo come mai sia possibile che, un’opera così importante per Larino si scontri perpetuamente con problemi legati alla superficialità di chi si trova a gestirla.Il sindaco ha aggiunto che si stanno vagliando anche strade alternative per reperire i fondi mancanti e appaltare l’opera il prima possibile. Fatto sta che vuoi per un motivo, vuoi per un altro, il tempo scorre inesorabile e Larino resta l’unico comune del Basso Molise a non avere un impianto sportivo moderno, degno della nostra storia.I Consiglieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *