);

Larino, a volte ritornano…

Un paio di assessori della ex “Giunta del Sindaco Giardino” hanno voluto esprimere, in occasioni e circostanze diverse, apprezzamento per l’eventuale continuità della “Giunta del Sindaco Puchetti”, nel caso
in cui la vittoria elettorale arridesse alla compagine “Si@mo Larino”. Perfetto, ognuno è libero di sostenere le proprie idee pubblicamente. Chiaramente, a dichiarazioni pubbliche seguono valutazioni personali di ogni lettore, che diventano altrettanto pubbliche e sostenibili con la medesima libertà. Procediamo con ordine.
Ambedue gli assessori furono eletti nel 2008 con una lista che riscosse 2.225 preferenze, superando la seconda lista (quella di Pasquale di Lena) di 334 preferenze. Vittoria secca? Beh, non proprio, perché una
terza lista sottrasse al candidato Di Lena 869 preferenze, con una lista civica di sinistra, come quella del candidato Di Lena. E, numeri alla mano, le due liste di sinistra riscossero insieme 2.270 voti, cifra molto maggiore di quella della lista degli assessori in questione. Però, la terza lista, guarda un po’, favorì
indirettamente (?) la lista di destra, proprio quella con i due assessori, e il progetto politico di Pasquale Di Lena naufragò. Cinque anni passano in fretta, e nel rispetto di quella continuità i due assessori si riproposero in una lista di destra nel 2013, ma questa volta non trovarono sponda negli amici e con due
liste non ci fu competizione, rimediarono un deludente 37% a 63% perdendo la competizione. Spariti dalla scena politica, ma nel 2023 uno dei due addirittura si definisce tra i fondatori di Si@mo Larino ed oggi ritiene fondamentale la nuova vittoria della lista sostenuta. Complimenti, non tutti fanno pubblicamente
mostra della propria fede politica, ma qui non è sicuro che si tratti di coraggio. Nella storia riportata nelle righe precedenti, manca un personaggio, quello della terza lista, si, quella lista di sinistra che nel 2008 ha
fatto vincere la destra, chissà perché. Infatti nel 2008 la lista del Sindaco Giardino (e quindi con i due assessori) vinse grazie alla terza lista presentata dall’attuale Sindaco Puchetti, che all’epoca fece perdere Pasquale Di Lena e fece salire al Comune la destra. Guarda un po’, secondo uomo della lista “Progetto Larino” era Franco Rainone, oggi transfuga verso Puchetti. Tradotto in italiano dal politichese, nel 2008 Puchetti e Rainone presentarono una terza lista grazie alla quale la destra ebbe la strada spianata verso il successo. Due assessori di quella lista di destra oggi incensano Puchetti e Rainone nel segno della continuità, ma sinceramente il loro intervento appare più un gesto di ringraziamento e simpatia per aver eliminato Pasquale Di Lena nel 2008. La continuità potrebbe essere un qualcosa di buono, ma i due assessori sono troppo intelligenti per non sapere che in questa situazione la continuità non è una buona soluzione. Si vuole la continuità delle menzogne sul taglio degli alberi nel Vallone della Terra, sull’accaduto nell’estendimento della rete del gas, sulle zone oscure della gestione dei fondi del terremoto 2018 e dell’autonoma sistemazione? Oppure su quanto di strano aleggia nel miglioramento sismico della scuola Rosano ed i pilastri “dimenticati”, sulla “casuale” assunzione in Comune di parenti ed amici, sulla gestione dello smaltimento dei rifiuti extra raccolta differenziata? Forse si vuole che le ditte continuino ad essere scelte direttamente, dimenticando di contestare ogni cosa che non viene rispettata nei contratti? O ci dobbiamo accontentare del cumulo disordinato di lavori messi in campo a tre mesi dalle elezioni, preparandoci ad altri quattro anni e mezzo di inattività pubblica, stando zitti e muti perché non ci sono cambiali politiche da mettere all’incasso? Guarda caso, dopo tanto tempo, il fantasma del 2008 torna ad apparire. Peccato, era una buona occasione per restare in silenzio. Parere personale, sia chiaro, come quello sulla continuità espresso dai due ex assessori della Giunta Giardino.

Larino, 100 mila euro per l’edilizia scolastica

Con Decreto del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca del 13 febbraio 2019, n. 101, il Comune di Larino è risultato beneficiario di circa 100.000 euro, risorse che saranno destinate per l’adeguamento alla normativa antincendio di due edifici scolastici: i plessi coinvolti sono la scuola elementare Rosano e la scuola media Magliano.

Il finanziamento è stato ottenuto a seguito di progetti candidati a valere sul Decreto del P.C.M. del 28 novembre 2018, da parte dell’ufficio Programmazione del Comune di Larino. 
I fondi assegnati complessivamente alla nostra Regione per le annualità 2019-2022 sono stati circa 1.245.000 euro, di cui 100.000 saranno a disposizione per migliorare la sicurezza delle nostre scuole.

Larino, successo per la prima giornata ecologica organizzata dal Comune e dalle associazioni

Archiviata positivamente la prima giornata ecologica organizzata dal Comune di Larino in collaborazione con l’ANPANA, l’associazione Animatori del Centro Storico, Larino nel Cuore e Fondazione Michelino Trivisonno. Di seguito riportiamo le dichiarazioni dell’assessore Giuseppe Bonomolo e dei responsabili delle associazioni che hanno partecipato.

“Una bellissima giornata – dice Bonomolo – all’iniziativa hanno partecipato oltre trenta persone, tra ragazzi e adulti. Abbiamo pulito buona parte del centro storico, a partire da piazza Vittorio Emanuele, spostandoci man mano verso le stradine più suggestive del nostro centro storico, per terminare poi al parcheggio all’ingresso della Città. Voglio ringraziare pubblicamente tutti i partecipanti – continua Bonomolo – che per una giornata hanno dedicato il loro tempo alla città, una manifestazione che sicuramente ripeteremo in futuro, facendone almeno un’altra al centro storico e poi vorremmo portarla (la giornata ecologica n.d.r.) al Piano San Leonardo. per me è stato anche un bel momento di incontro e confronto con i cittadini, e questa cosa è importante, voglio ringraziare inoltre Salvatore Faiella, che ha messo a disposizione dell’iniziativa sia i mezzi che il suo lavoro per la riuscita della manifestazione”.

Foto Rino Trivisonno

Mentre per Luciana Capozzi, responsabile della delegazione ANPANA di Larino “l’iniziativa è stata senza ombra di dubbio meritoria e lodevole. È stato bellissimo come alcuni cittadini larinesi, dai più giovani, ai meno giovani, si siano impegnati per rendere più pulito e vivibile il centro storico. Come in ogni cosa si può migliorare e siamo certi che così sarà nelle future edizioni da proporre anche in altre zone del paese”. Michela Vitiello responsabile dell’associazione Animatori del Centro Storico, la giornata ecologica era per la loro associazione “quello di una partecipazione attiva soprattuto da parte dei bimbi accompagnati dai loro genitori, al fine di dare il proprio contributo anche simbolico, con lo scopo di sensibilizzare l’attenzione verso l’ambiente e il territorio.

Foto Rino Trivisonno

Il coinvolgimento dei cittadini verso le buone pratiche può essere educativo e contagioso, e avvicinarsi alla buona Politica, come diceva Aristotele, “iniziare dalle buone abitudini le fa poi diventare consuetudini e pratiche facili da ripetere”. Nel caso specifico può rappresentare un ottimo deterrente contro l’abbandono indiscriminato dei rifiuti, oltre che la promozione di un territorio che rappresenta un vero patrimonio storico-artistico come quello del Centro Storico di Larino . I nostri soci hanno risposto positivamente e domenica siamo stati davvero un bel gruppo attivo. Grazie di cuore le impronte di civiltà che lasciamo, saranno indelebili per i nostri figli e nipoti”. Le foto della giornata ecologica sono del dottor Rino Trivisonno che ringraziamo per la disponibilità.

Larino, associazioni convocate in comune il 6 maggio per l’estate larinese

Si comunica ai rappresentanti delle Associazioni culturali e di promozione sociale che operano sul territorio che il giorno 6 maggio, alle ore 18.00, presso la Sala Freda del Palazzo Ducale, si terrà un incontro finalizzato all’organizzazione degli eventi dell’Estate larinese.

Larino, mercoledi primo maggio nuova apertura straordinaria delle bellezze archeologiche della città

Mercoledì primo maggio, dalle ore 9.30 alle 13.30, i volontari del Servizio Civile Nazionale del progetto “Larino da scoprire” saranno a disposizione per visite guidate presso il Museo Civico situato nel Palazzo Ducale di Larino. Ricordiamo, inoltre, l’apertura straordinaria, sempre nella giornata del primo maggio, dalle ore 9.30 alle 13.30 e, nel pomeriggio, dalle 14.30 alle 18.30, dell’Anfiteatro e del Parco archeologico di Villa Zappone.