);

Larino, concorso “Guadagnare Salute con LILT” primo premio alla Novelli

Gli insegnanti Maria Evangelista e Guido Blanco della classe II A plesso “A. Novelli” dell’Istituto Comprensivo “A. Magliano” di Larino (CB) sono orgogliosi del lavoro svolto con gli alunni e della collaborazione delle famiglie al progetto “GUADAGNARE SALUTE con la LILT” che ci ha consentito di vincere il Primo Premio Nazionale – sezione Scuola Primaria – del Concorso. Il premio dal valore di € 1.500,00 dovrà essere utilizzato per l’acquisto di materiale didattico. Premiazione del 5 giugno 2019 Reggio Emilia.

La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori promuove l’educazione alla prevenzione attraverso la scuola. Gli insegnanti Maria Evangelista e Guido Blanco della classe II A “A.Novelli” della Scuola Primaria dell’I.C. di Larino hanno aderito alle iniziative della LILT ponendo al centro della prevenzione l’importanza di una sana alimentazione e di corretti stili di vita, quale metodo di vita per la lotta al cancro. Prevenzione vuol dire “agire prima”, per sé stessi e per le generazioni del futuro: educare i più giovani e sensibilizzarli su quanto sia fondamentale condurre una vita regolare e mangiare bene, è una sfida per la salute pubblica. Attraverso la scuola i docenti hanno potuto coinvolgere gli alunni e le famiglie. Gli interventi educativi sono stati effettuati, utilizzando metodologie diverse, inoltre sono stati organizzati, parallelamente alle attività proposte agli studenti, interventi di sensibilizzazione anche nei confronti dei loro genitori. Le tematiche trattate hanno riguardato le emozioni, l’alimentazione, l’attività fisica, il rapporto ambiente e salute e soprattutto l’educazione alla salute e alla prevenzione come metodo di vita. Obiettivo primario del genere umano è innegabilmente il benessere psico-fisico. Tuttavia, paradossalmente, la grande disponibilità di cibo e la sempre più diffusa sedentarietà hanno modificato i nostri stili di vita determinando l’aumento dell’incidenza di alcune delle principali patologie degenerative. Secondo AICR, oltre il 30% dei tumori è direttamente riconducibile all’alimentazione, intesa sia in termini quantitativi che qualitativi. Ciò significa che una larga percentuale dei tumori potrebbe essere prevenuta semplicemente con una dieta corretta ed una scelta mirata e ragionata degli alimenti: diversi studi hanno confermato il significativo ruolo dei cibi nello sviluppo di determinate forme di cancro, come anche la capacità per altri di prevenirne la formazione. La salute, quindi, si conquista innanzitutto a tavola, imparando sin da bambini le regole del mangiare sano. La corretta alimentazione è fondamentale per una buona qualità della vita e per invecchiare bene. Il tradizionale modello alimentare mediterraneo è ritenuto oggi in tutto il mondo uno dei più efficaci per la protezione della salute ed è anche uno dei più vari e bilanciati che si conoscano. La dieta mediterranea è sinonimo di equilibrio perfetto e corretta proporzione fra i vari nutrienti: proteine 15%; carboidrati 60%; lipidi 25%. Sulla base di tale modello è stata realizzata la piramide alimentare, utile per comprendere l’importanza dei vari alimenti e la quantità giusta da assumere.

Larino, dopo le denunce dei genitori il Sindaco corre ai ripari e fa tagliare l’erba alla Novelli

Ieri abbiamo pubblicato le lamentele dei genitori degli alunni della scuola elementare Novelli, dove l’erba aveva coperto i giochi rendendoli, di fatto, inaccessibili, tutto questo nonostante diversi amministratori portano i propri figli in quella scuola. Nella serata di ieri, il sindaco, Puchetti è dovuto correre ai ripari e mandare qualcuno a pulire diffondendo lui stesso le foto della pulizia.

Non solo, voci di palazzo riferiscono anche di una o più sfuriate verbali di alcuni amministratori nei confronti dei responsabili del settore. Va detto a onor del vero che certi ambienti, come appunto la scuola Novelli, andrebbero puliti periodicamente e sistematicamente, senza aspettare i genitori che te lo fanno notare, andrebbe cioè adottato un calendario che deve tenere presente le zone, diciamo cosi, più sensibili e più frequentate soprattutto dai bimbi. In conclusione, se questo deve essere i metodo per far muovere gli amministratori lo adotteremo come pratica quotidiana.

Larino, scuola elementare Novelli giochi sepolti dall’erba nessuno muove un dito

Alcuni genitori degli alunni della scuola elementare Novelli, nel centro storico di Larino hanno denunciato una situazione di degrado che riguarda il parco giochi della stessa. “Va bene la giornata ecologica, ottimo risultato abbiamo letto, e ne siamo felici – dice un genitore – ma questa situazione, che tra l’altro abbiamo anche segnalato al sindaco, senza clamore ovviamente, non vede ancora una soluzione, alcuni operai per giorni hanno sfalciato l’erba e pulita la strada provinciale dimenticandosi di questo posto”.

“Il problema non solo estetico – dice la madre di un bimbo dell’asilo – il problema si pone per quei bimbi che hanno allergie particolari che devono stare attenti, ma soprattutto è un problema di igiene”. Noi non possiamo fare altro che girare queste lamentele a chi di dovere nella speranza che intervengano.